menu
Cristalfarma

Cos'è la fitoterapia


Cosa è fitoterapia header image
fitoterapia

FITOTERAPIA, LETTERALMENTE, SIGNIFICA:
"CURARE CON LE PIANTE".


E' perciò indispensabile porre nuovamente l'accento sulla parola 'Curare' (anziché enfatizzare la frase 'con le erbe' come si trattasse di una scienza 'minore').

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ogni vegetale che contenga, in uno o più dei propri organi, sostanze farmacologicamente attive merita il nome di pianta medicinale.
Quasi sempre le sostanze farmacologicamente attive presenti in una pianta medicinale sono molteplici. Questo insieme di sostanze, detto "fitocomplesso" determina le caratteristiche terapeutiche o preventive dominanti di quella pianta.

Ricondotta ai suoi principi essenziali, la fitoterapia è l'impiego delle piante medicinali a scopo preventivo o curativo.
Essa non è dunque una filosofia, una scuola di pensiero o una medicina "alternativa", bensì una branca, nobile ed antica, della farmacologia scientifica.


UN ERRORE COMUNE

Specie negli ultimi anni, l'ampia e semplicistica diffusione di rimedi commerciali "a base di erbe", spesso privi di informazioni scientifiche adeguate e di chiarimenti sui dosaggi e le concentrazioni impiegati, è stata alla base di una impressione di 'debolezza' (se non di sostanziale inefficacia) della fitoterapia stessa.

Come ben sa chi affronta questo argomento con una adeguata preparazione, non vi è nulla di più sbagliato: la fitoterapia ha rappresentato per secoli il principale, se non l'unico, strumento terapeutico a disposizione dell'umanità ed il 'dosis facit venenum' di antica memoria testimonia come, da Esculapio in poi, fossero state ben comprese le notevoli potenzialità delle piante medicinali.

Basta infatti ricordare alcune tra le specie più potenti che accompagnano il cammino dell'uomo dai suoi albori (la Digitalis purpurea, l'Atropa belladonna, il Colchicum autumnale, molte specie di Salix) per riportare alla mente importanti principi attivi ampiamente utilizzati ancora oggi in medicina.

 

Il settore della fitoterapia, purtroppo, annovera ancora gente improvvisata. Per fortuna, però, medici preparati, farmacisti scrupolosi e aziende responsabili stanno facendo "piazza pulita". Con criteri seri e rigorosi:

"La fitoterapia è la branca della medicina che studia l’impiego delle piante medicinali capaci di svolgere nell’organismo un’azione farmacologica. Questa disciplina non è alternativa alla medicina basata sui farmaci di sintesi, ma complementare.
La fitoterapia che rispetta i criteri scientifici ufficialmente riconosciuti consente di affrontare molte patologie e problemi con approcci differenti, a seconda della loro entità.
Essa è indicata nelle terapie di lunga durata (per esempio osteoporosi, aterosclerosi, obesità), perché è generalmente ben tollerata e priva di importanti effetti collaterali.
Allo stesso modo, costituisce un rimedio adeguato anche nei problemi di lieve o media entità e, in associazione ai farmaci di sintesi, può essere in grado di incrementarne l’efficacia e soprattutto di ridurne gli effetti collaterali indesiderati".

Questione di qualità
seguici su