menu
Cristalfarma

Acido folico


E' una sostanza coadiuvante del complesso B ed è esso stesso un complesso di sostanze essenziali per la formazione dei globuli rossi. Partecipa a reazioni di trasferimento di un atomo di carbonio, ad es. sintesi di nucleotidi purinici e timidilato, conversione di glicina a serina e metilazione di omocisteina a metionina.

Negli animali i globuli bianchi si riducono fino all'80% se c'è carenza di acido folico. Nei bambini la sua carenza è risultata associata a forme sia congenite sia acquisite di cardiopatia. La sua carenza porta ad un'anemia megaloblastica simile a quella da carenza di vit. B12.

La sua RDA va da 50 a 100 microg. sia nel bambino sia nell'adulto. I depositi corporei sono pari a 5000 microg.. I suoi livelli sierici normali devono essere superiori a 6 ng/ml. Dosi abbondanti possono contrastare l'effetto anticonvulsivante dei barbiturici.

Interazioni farmacologiche: fenobarbital, fenitoina e primidone ne riducono i livelli sierici, salicilazosulfapiridina, acido aminosalicilico, cicloserina, sulfonamidi, nitrofurantoina, metotrexate, colestiramina e contraccetivi orali ne riducono l'assorbimento.

Le più importanti fonti naturali sono: verdure verdi, frutta cruda.

Le principali droghe vegetali contenenti questa vitamina sono: edera, fieno greco, ginseng, rovo.

seguici su