Prevenire problemi da raffreddamento

GARANTIAMO UNA MIGLIORE DIFESA IMMUNITARIA
Proprio quando pensavamo di averla “scampata” per quest’inverno, ecco comparire i conosciuti problemi di raffreddamento. Ma grazie ad un corretto programma nutrizionale, ad integratori alimentari adatti e al rispetto di uno stile di vita sano, possiamo riuscire a rimare in piena salute.

Per prima cosa, prevediamo un piano d’azione per garantire una migliore difesa immunitaria. Infatti, un sistema immunitario forte e resistente è la protezione migliore contro gli agenti patogeni. La funzione immunitaria è molto complessa ed è caratterizzata da un gran numero di fattori. Qualsiasi scelta dietetica e abitudine di vita incide, in misura più o meno forte, sull’efficacia delle difese immunitarie. Di conseguenza, ciò che importa non è tanto il tipo di agente al quale siete esposti, quanto la capacità del vostro sistema immunitario di bloccarne l’ingresso e opporsi alle sue aggressioni. L’opzione migliore per evitare ai virus del raffreddore e dell’influenza di attaccare l’organismo consiste nel costruire un sistema immunitario forte prima dell’esposizione a batteri e virus.

Per questo sottolineamo ancora una volta l’importanza di una DIETA APPROPRIATA.

Quali sono gli alimenti da privilegiare? Sono gli alimenti “manipolati” il meno possibile. La frutta, la verdura, i prodotti integrali da forno, i cereali integrali, i fagioli e i legumi sono gli alimenti più efficaci in quest’area.
Fra di essi, la frutta e la verdura sono di particolare importanza, perché sono le principali fonti di vitamine e di fitonutrienti come carotenoidi e flavonoidi. I fitonutrienti sono sostanze naturali contenuti in molti vegetali che favoriscono il benessere e combattono le malattie. Cercate di consumare ogni giorno almeno cinque porzioni di frutta e verdura. Anche lo yogurt e gli alimenti fermentati contribuiscoo a sostenere il sistema immunitario, come pure l’aglio e le cipolle. Non si devono dimenticare i cosidetti “grassi buoni”. Gli acidi grassi sono essenziali al fine della funzione immunitaria, specialmente gli acidi grassi omega-3, che si trovano nei pesci dei mari freddi e in alcuni oli vegetali.

Quali sono gli alimenti da evitare? Cercate di evitare l’assunzione di carboidrati raffinati (zuccheri), perché lo zucchero ostacola la capacità del sistema immunitario di combattere i germi (Ringsdorf, 1976). Lo zucchero abbonda nelle bevande grasse, nei fiocchi per la prima colazione, nei prodotti lievitati. Una dieta ricca di grassi – fritti, margarina e prodotti lievatiti – interferisce con la capacità del sistema immunitario di distruggere gli invasori (Kubena, 1996). Evitate il consumo eccessivo di alcool (inibisce la funzione immunitaria – Ahmed, 1995).

Attività fisica e relax
Un’attività fisica regolare è una compenente determinante della salute ottimale e del corretto funzionamento del sistema immunitario. Numerosi studi hanno dimostrato che l’esercizio fisico stimola l’attività delle cellule naturali killer, globuli bianchi che hanno il compito di individuare e distruggere i virus (Nieman, 1994). L’esercizio fisico contribuirà a mantenere l’organismo in buona salute e vi consentirà di dormire meglio.

Integratori alimentari in Fitoterapia

Per i bambini è utile un integratore a base di:
Echinacea: è considerata una delle erbe medicinali più popolari del mondo occidentale. L’echinacea è in grado di interrompere il ciclo delle infezioni batteriche croniche; contrastare i sintomi iniziali di un infezione batterica; accellerare la guarigione di ferite, scottature, punture di insetti e morsi velenosi; portare sollievo in condizioni croniche come malattie delle pelle.
Acerola: i frutti dell’acerola contengono anche vitamine B1, B2, B3, B5, B6, betacarotene e vari oligoelemneti, tra cui ferro, calcio, fosforo, potassio e magnesio. Le proprietà dell’acerola sono simili a quelle tipiche della vitamina C e delle altre sostanze antiossidanti che si trovano in molti vegetali. Di conseguenza l’acerola può prevenire le sindromi infleunzali, le malattie da raffreddamento e le infezioni del primo tratto respiratorio.
Arabinogalattano: è un polisaccaride che si trova in particolare nella corteccia del larice.  L’arabinogalattano è un rimedio adatto a favorire il benessere dell’intestino e delle cellule immunocompetenti in esso contenute.
Beta Glucano: è un polisaccaride dotato di un interessante azione immunostimolante. Il betaglucano è uno delle componenti dello Shiitake, fungo coltivato da secoli in estremo oriente dove viene utilizzato anch’esso come immunostimolante e anche come tonico generale.
Più Zinco e Vitamina C

Per gli adulti, invece, è utile un integratore a base di:
Uncaria: pianta ramificante di 30 m, originaria delle foreste pluviali dell’America centromeridionali. L’uncaria ha proprietà antiflogistico e immunostimolante.
Beta Glucano: è un polisaccaride dotato di un interessante azione immunostimolante. Il betaglucano è uno delle componenti dello Shiitake, fungo coltivato da secoli in estremo oriente dove viene utilizzato anch’esso come immunostimolante e anche come tonico generale.
Ribes negrum: appartiene alla famiglia delle Sassifragacee. Per le sue proprietà è considerato la “perla della gemmoterapia”. Le sue proprietà sono antinfiammatoria, antiallergica, sinergizzante nei confronti degli altri gemmoterapici cui viene spesso associato.

BIBLIOGRAFIA

RAY SAHELIAN, VICTORIA TOEWS DOLBY, PREVENIRE E CURARE IL RAFFREDDORE CON I RIMDI NATURALI, tecniche nuove, Milano, 2001.
Istituto Riza di Medicina Psicosomatica, L’indispensabile vitamina C
Douglas Schar, Echinacea. La pianta che stiola le difese immunitarie, Tecniche nuove, Milano,  2000.

 

area
medica

registrati per poter accedere all'area medica riservata

scopri di più
newsletter

iscriviti per ricevere tutti gli aggiornamenti e le novità di Cristalfarma

iscriviti